Torna indietro

Assegno di maternità

Oggetto e descrizione del procedimento: 

L'assegno di maternità è un contributo economico a sostegno della maternità.

Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie, residenti nel Comune di Massa, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo, un bambino. Può essere richiesto da madri che non beneficiano di alcuna forma di tutela economica della maternità, o ne beneficino in misura ridotta. Il minore deve essere iscritto nella scheda anagrafica della madre e convivere effettivamente con lei.

Se l'assegno è richiesto dalle cittadine extracomunitarie, anche il minore, se non è nato in Italia o non è cittadino di uno stato dell'Unione Europea, deve essere in possesso della carta di soggiorno, ovvero, deve essere iscritto sulla carta di soggiorno di uno dei genitori.

Le madri al momento della richiesta, devono avere le seguenti caratteristiche:
- essere residenti nel Comune di Massa;
- non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità o percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternità erogata dall’INPS o da altro Ente Previdenziale) di importo inferiore a quello erogato dal Comune ( per l’anno in corso €. 1.713,10);
- il nucleo familiare deve avere una situazione economica familiare ISEE non superiore a €. 17.141,45.

Per le cittadine comunitarie non residenti e per le extracomunitarie, in sostituzione del requisito della residenza:
- cittadine comunitarie: iscrizione anagrafica;
- cittadine extracomunitarie:
• essere in possesso permesso di lungo periodo – ex carta di soggiorno (art. 11 direttiva 109/30);
• essere familiari di cittadini dell’Unione Europea (art. 24 direttiva 2004/38 - circolare INPS n. 35 dd. 09.03.2010);
• essere titolari dello status di rifugiato o della protezione sussidiaria (d.lgs. 251/2007, art. 27 - previsto dalla circolare INPS n. 9 del 22/01/2010):
• essere titolari permesso per motivi umanitari (art.34 comma 5 d.lgs 251/2007);
• essere titolari di Carta Blu (art. 14 direttiva 2009/50);
• essere titolari di permesso unico lavoro e loro familiari (art. 12 direttiva 2011/98- DLGS 40/2014);
In fase di richiesta del permesso, la domanda rimane sospesa fino alla presentazione del titolo di soggiorno. Le cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiate politiche non necessitano del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo poiché equiparate, in questo caso, alle cittadine italiane;

La legge prevede casi eccezionali in cui la richiesta può essere presentata da altre persone che non siano la madre e ad essa si rimanda (art. 11 del Decreto n. 452/2000 e s. m. i.)

Il termine fissato dalla legge per la presentazione della domanda di assegno di maternità è di 6 mesi dalla nascita del bambino.

I beneficiari dovranno essere in possesso di un conto corrente bancario, o conto corrente postale di cui sia intestataria o cointestataria la madre. Il codice IBAN deve essere indicato della domanda.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Normativa di riferimento: 
L. n. 448 del 23/12/1998 e s.m. - D.M. n. 306 del 15 luglio 1999
Come fare domanda: 

Su modulo predisposto dal Comune. La domanda va presentata all'Ufficio protocollo secondo una delle seguenti modalità:
- direttamente all’Ufficio protocollo, in orario di apertura al pubblico (da lunedì a venerdì 8:45/12:45 e martedì e giovedì anche 15:30/17:30);
- mediante posta ordinaria all'indirizzo: Ufficio Protocollo Comune di Massa, via Porta Fabbrica, 1- 54100 Massa;
- mediante PEC all'indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it

Modulistica necessaria e allegati: 

- modulo di domanda
- ISEE o DSU
- copia documento di identità del sottoscrittore o carta/permesso di soggiorno per i cittadini extra comunitari

Tempi: 
30 gg. dalla presentazione della domanda
Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Servizio sociale - Servizi amministrativi
Ufficio del procedimento: 

UFFICIO SERVIZIO SOCIALE - SERVIZI AMMINISTRATIVI
Tel. 0585 490578 - e mail: chiara.ambrosini@comune.massa.ms.it
Orario di apertura al pubblico: martedi e giovedì 8:45/12:45

Responsabile atto finale: 

Dirigente del settore
Dr.ssa Paola Angeli
Tel. 0585 490612 - e mail: paola.angeli@comune.massa.ms.it

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

U.O. Servizio sociale - Servizi amministrativi
Tel. 0585 490578 - e mail: chiara.ambrosini@comune.massa.ms.it
Orario di apertura al pubblico: martedi e giovedì 8:45/12:45

Previsione del silenzio assenso: 
No
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Tempi definiti per legge : 
Si
Possibilità di autodichiarazione: 
NO
Data ultima modifica: 
20/02/2020
Carta dei servizi: