Torna indietro

Cambio di residenza da altro Comune, dall'estero o rientro irreperibilità

Oggetto e descrizione del procedimento: 

I cittadini italiani, i cittadini non appartenenti all'Unione Europea e i cittadini comunitari che hanno fissato la propria dimora abituale nel Comune di Massa devono presentare dichiarazione di iscrizione anagrafica.
La dichiarazione può essere resa da un qualsiasi componente della famiglia purchè maggiorenne o dal responsabile convivenza in caso di convivenze.
Il dichiarante deve essere identificato.
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve presentare la relativa documentazione in regola con le disposizioni in materia di traduzione e di legalizzazione dei documenti.
Il dichiarante deve compilare l'apposito modulo ("allegato I") inserendo anche i dati relativi alle patenti, rilasciate dagli uffici italiani competenti, e alle targhe dei mezzi di cui ciascun componente della famiglia che risulti intentastario.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Normativa di riferimento: 
L. n. 1228/1954 - D.P.R. n. 223/1989 - D.L. n. 5 del 09/02/2012 convertito in L. 4 aprile 2012 n. 35 - D.L. n. 47 del 28/03/2014 convertito in L. 23 maggio 2014 n. 80
Come fare domanda: 

La dichiarazione deve essere presentata, utilizzando esclusivamente il modulo "allegato I" predisposto dal Ministero dell' Interno. La domanda va presentata all'Ufficio anagrafe secondo una delle seguenti modalità:
- direttamente all’Ufficio anagrafe, in orario di apertura al pubblico (da lunedì a venerdì 8:45/12:45 e martedì e giovedì anche 15:00/17:00);
- mediante mail all'indirizzo: richieste.anagrafe@comune.massa.ms.it
- mediante PEC all'indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it

Modulistica necessaria e allegati: 

Per i cittadini italiani:
- compilare "allegato I" predisposto dal Ministero dell'Interno.

Per i cittadini non italiani
-compilare "allegato I" predisposto dal Ministero dell'Interno;
allegando:
- documenti comprovanti la regolarità del soggiorno nel territorio nazionale;
- documentazione idonea a registrare in anagrafe la relazione di parentela con gli altri componenti della famiglia per i quali presentano la dichiarazione di residenza.

Tempi: 
2 gg. dall'accoglimento della domanda salvo irricevibilità. In mancanza, silenzio assenso al 45° giorno dalla richiesta, salvo preavviso di rigetto
Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Ufficio anagrafe polifunzionale
Ufficio del procedimento: 

UFFICIO ANAGRAFE
tel. Tel. 0585 490321 - 0585 490319 - 0585 490252 - 0585 490530 - 0585 490409 - e mail: richieste.anagrafe@comune.massa.ms.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:45/12:45 martedì e giovedì anche 15:00/17:00

Responsabile atto finale: 

Funzionario Anagrafe

Mochi Annarita tel 0585 490321 - e mail: annarita.mochi@comune.massa.ms.it

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

Tel. 0585 490321 - 0585 490319 - 0585 490252 - 0585 490530 - 0585 490409 - e mail: richieste.anagrafe@comune.massa.ms.it
Anagrafe sede centrale e decentrata a Marina di Massa:da lunedì a venerdì 9:00/12:30 e martedì e giovedì anche 15:00/17:00

Previsione del silenzio assenso: 
Si

Strumenti di tutela

Contro il provvedimento conclusivo del procedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (D.lgs. 104/2010) entro 60 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione dell'atto impugnato o dalla sua conoscenza ad esclusione (a meno che non si tratti di provvedimenti in materia di appalti per i quali si deve presentare ricorso entro 30 giorni). In alternativa è ammesso altresì ricorso straordinario al Capo dello Stato, per motivi di legittimità rientranti nella giurisdizione del giudice amministrativo, entro 120 giorni dalla notificazione o dalla piena conoscenza del provvedimento (DPR 1199/71). Se si è fatto ricorso al TAR non si può fare ricorso straordinario e viceversa.
ricorso al Prefetto Giudice ordinario autotutela
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Tempi definiti per legge : 
Si
Possibilità di autodichiarazione: 
SI'
Data ultima modifica: 
10/12/2020
Carta dei servizi: