Torna indietro

Separazioni e divorzi

Oggetto e descrizione del procedimento: 

Per concludere un accordo di separazione, divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio i coniugi possono comparire direttamente davanti all’Ufficiale di Stato Civile del Comune.
Il procedimento di separazione consensuale o di divorzio viene perfezionato in due fasi:
1) accordo: i coniugi si presentano, su appuntamento, personalmente e congiuntamente davanti all’Ufficiale di Stato Civile, con l’assistenza facoltativa di un avvocato, per rendere la dichiarazione che essi vogliono separarsi o far cessare gli effetti civili del matrimonio o ottenere lo scioglimento, secondo le condizioni tra essi concordate, o modificare le condizioni di separazione/divorzio. Per la conferma dell’accordo l’Ufficiale di stato civile fissa un secondo appuntamento non prima di 30 gg. dalla data di ricezione dell’accordo;
2) conferma: alla data fissata dall’ Ufficiale di Stato Civile, i coniugi si presentano congiuntamente e personalmente per la conferma dell’accordo davanti all’Ufficiale di Stato Civile che provvederà alle dovute annotazioni e iscrizioni.
La mancata comparizione equivale a mancata conferma dell’accordo
Tale modalità semplificata è possibile solo quando non via siano figli minori o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti e a condizione che l’accordo non contenga patti di trasferimento patrimoniale.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Normativa di riferimento: 
Legge 162/2014 D.L. 132/2014 “Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile”
Come fare domanda: 

I coniugi fissano un appuntamento presso l'Ufficio di Stato Civile

Modulistica necessaria e allegati: 

I coniugi devono sottoscrivere le dichiarazioni sostitutive di certificazione

Spese e modalità di pagamento: 

E' previsto un versamento di € 16,00 che può essere effettuato esclusivamente utilizzando il sistema PagoPA con le seguenti modalità:
1. accedendo al sito istituzione dell'Ente www.comune.massa.ms.it
- cliccando sul banner "Servizi on line" --> "Sportello di pagamenti on line" --> "Servizio di Pagamento PagoPA (senza accreditamento) Diversi Servizi Comunali" --> "Inserimento Spontaneo" --> "DIVORSI SEPARAZIONI"
- cliccando sul banner "PagoPA" --> "Servizio di Pagamento PagoPA (senza accreditamento) Diversi Servizi Comunali" --> "Inserimento Spontaneo" --> "DIVORSI SEPARAZIONI"

2. direttamente presso l'Ufficio Economato del Comunecon carta di credito e/o Bancomat -- L'uffcio è aperto il martedì ed il giovedì dalle ore 9:00 alle 12.30 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00

Tempi: 
appuntamento per accordo fissato non prima di 30 gg. dalla dichiarazione
Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Ufficio di Stato Civile
Ufficio del procedimento: 

UFFICIO DI STATO CIVILE
Sig.ra Tonia Foti
Tel. 0585 490212 - email: toniasalvina.foti@comune.massa.ms.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:45/12:45 ed il martedì e il giovedì anche 15:30/17:30

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

Sig.ra Tonia Foti
Tel. 0585 490212 - email: toniasalvina.foti@comune.massa.ms.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:45/12:45 ed il martedì e il giovedì anche 15:30/17:30

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)
Tel. 0585 490259 - n. verde 800 013846 - email: urp@comune.massa.ms.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:30/13:30 ed il martedì e il giovedì anche 15:30/17:30

Strumenti di tutela

Contro il provvedimento conclusivo del procedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (D.lgs. 104/2010) entro 60 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione dell'atto impugnato o dalla sua conoscenza ad esclusione (a meno che non si tratti di provvedimenti in materia di appalti per i quali si deve presentare ricorso entro 30 giorni). In alternativa è ammesso altresì ricorso straordinario al Capo dello Stato, per motivi di legittimità rientranti nella giurisdizione del giudice amministrativo, entro 120 giorni dalla notificazione o dalla piena conoscenza del provvedimento (DPR 1199/71). Se si è fatto ricorso al TAR non si può fare ricorso straordinario e viceversa.
il cittadino può rivolgersi alla Prefettura o al Tribunale
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Tempi definiti per legge : 
Si
Possibilità di autodichiarazione: 
NO
Data ultima modifica: 
21/05/2020
Carta dei servizi: