Torna indietro

Sanzioni amministrative

Oggetto e descrizione del procedimento: 

L'Ufficio Contravvenzioni è preposto alla gestione dei verbali delle sanzioni amministrative relative a violazioni alle norme del Codice della Strada.
Il Verbale di Contestazione riporta l'importo della somma dovuta per il pagamento in misura ridotta della sanzione. Il versamento deve essere fatto entro sessanta giorni dalla data di ricevimento dell'atto.
Attraverso il FRONT OFFICE TELEMATICO è possibile accedere alle sanzioni amministrative elevate a proprio carico, utilizzano i dati disponibili sul verbale ricevuto. Il servizio è disponibile all'interno dei servizi on line del Comune, al link riportato nella sezione apposita.

L'OBBLIGATO IN SOLIDO
In materia di illeciti amministrativi vi sono soggetti che, pur non avendo partecipato alla commissione del fatto, sono ugualmente tenuti al pagamento della sanzione qualora l'autore materiale dell'infrazione non vi provveda. Tali soggetti, elencati dall'art. 6 legge 689/81 e dall'art. 196 del Codice della Strada, sono chiamati "obbligati in solido" (es. il proprietario o l'usufruttuario di un veicolo; il proprietario della cosa che servì o fu destinata a commettere l'infrazione eccetera).
MODALITA’ RIDUZIONE DEL 30%
Avviso posto sul parabrezza del mezzo: entro 5 giorni dalla data sul verbale la sanzione può essere pagata con la riduzione del 30% riportando nella causale del pagamento il numero progressivo dell’avviso oltre al numero di targa e tipo veicolo.
Attenzione: se il pagamento viene effettuato entro 5 giorni dalla data della contestazione o della notificazione, l'importo è ridotto del 30%, escluse le spese di procedura che dovranno sempre essere corrisposte per intero.
Si precisa che la riduzione del 30% non si applica:
1. quando per la violazione commessa è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo o della sospensione della patente;
2. quando la violazione costituisce reato;
3. quando per la violazione commessa non è consentito il pagamento in misura ridotta.

Violazione contestata o notificata: entro il termine tassativo di 60 giorni dalla data di contestazione o notifica la sanzione può essere pagata esclusivamente con le precise modalità indicate sul retro del verbale contestato o notificato, nel paragrafo "Modalità di pagamento".
Per i pagamenti oltre il 60° giorno l'importo della sanzione diventa pari alla metà del massimo edittale previsto.

Avviso importante per il pagamento delle sanzioni pecuniare:
La Circolare del Ministero dell'Interno n. 300/A/227/16/127/34 del 14.01.2016 dispone che:
con i pagamenti effettuati tramite C/C e bonifico bancario ovvero con altri strumenti di pagamento elettronico l’effetto liberatorio per il pagatore e quindi la definizione del verbale (ovvero l’estinzione del debito) si ha alla data di accredito dell’importo versato sul Conto dell’Ente accertatore (Polizia Stradale, Municipale etc.).
Questo comporta che per aver diritto alla riduzione del 30% l’utente deve assicurarsi che il proprio pagamento, a prescindere dalla data in cui egli lo effettua, arrivi sul conto del destinatario entro i 5 giorni previsti dalla normativa. In caso contrario, sarà tenuto alla corresponsione della differenza. Invitiamo a tenere presente questa disposizione per il rispetto dei termini di pagamento previsti dalla normativa vigente e per non incorrere in ulteriori spese successive.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Modulistica necessaria e allegati: 

In allegato il modulo per la richiesta di annullamento in autotutela

Link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o tempi previsti per la sua attivazione: https://cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/solhome.sto?DB_NAME=n201312&areaAttiva=6

Spese e modalità di pagamento: 

PAGAMENTO A MEZZO BOLLETTINO C.C.
I Verbali di Contestazioneper violazioni alle norme del CdS notificati per posta ai trasgressori o agli obbligati in solido, sono muniti di due bollettini di conto corrente: uno contrassegnato con la lettera "A" ed uno contrassegnato con la lettera "B".

PAGAMENTO MEDIANTE BANCA
Il codice IBAN da indicare è il seguente: IT 61 J076 0113 6000 0000 0201 541

Tempi: 
vedi descrizione sopra
Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Polizia Municipale
Ufficio del procedimento: 

UFFICIO CONTRAVVENZIONI
NUmero verde : 800 66 55 33 - email: sanzionipm@comune.massa.ms.it
orario di apertura: martedì e giovedì 8:45/12:45 - 15:30/17:30 - mercoledì su appuntamento

Responsabile atto finale: 

Dirigente del settore
Ing. Fernando della Pina
tel. 0585 490375 - email: fernando.dellapina@comune.massa.ms.it

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

Ufficio Contravvenzioni
via Angelini 12 - 54100 Massa
tel. 0585 43560 - email: sanzionipm@comune.massa.ms.it
orario di apertura: martedì e giovedì 8:45/12:45 - 15:30/17:30 - mercoledì su appuntamento

Strumenti di tutela

Contro il provvedimento conclusivo del procedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (D.lgs. 104/2010) entro 60 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione dell'atto impugnato o dalla sua conoscenza ad esclusione (a meno che non si tratti di provvedimenti in materia di appalti per i quali si deve presentare ricorso entro 30 giorni). In alternativa è ammesso altresì ricorso straordinario al Capo dello Stato, per motivi di legittimità rientranti nella giurisdizione del giudice amministrativo, entro 120 giorni dalla notificazione o dalla piena conoscenza del provvedimento (DPR 1199/71). Se si è fatto ricorso al TAR non si può fare ricorso straordinario e viceversa.
RICORSI - Ricorsi Verbali per violazioni al Codice della Strada - Avverso questi verbali è ammesso: 1. ricorso al Prefetto nel termine di 60 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione. Il ricorso può essere presentato personalmente presso l'Ufficio Segreteria Comando, o inviato con raccomandata con ricevuta di ritorno (come previsto dall'art. 203 del Codice della Strada). Si ricorda che a norma dell'art. 204 del Codice della Strada il Prefetto, qualora non accolga il ricorso, emette un'ingiunzione che comporta al ricorrente il pagamento di una somma almeno doppia di quella originaria. 2. opposizione al Giudice di Pace nel termine di 30 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione. L'Ufficio del Giudice di Pace è situato in via Fantoni 10 a Massa Ricorsi Verbali per violazioni ad altre leggi e regolamenti Questi ricorsi devono essere proposti entro 30 giorni all'Autorità indicata di volta in volta sul verbale.
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Tempi definiti per legge : 
Si
Possibilità di autodichiarazione: 
NO
Data ultima modifica: 
02/02/2021
Carta dei servizi: