Torna indietro

Istanza di ravvedimento operoso tributi comunali

Oggetto e descrizione del procedimento: 

Il ravvedimento operoso è uno strumento che consente di rimediare ad eventuali dimenticanze o errori di calcolo commessi dal contribuente in sede di pagamento dei tributi dovuti o della presentazione delle dichiarazioni obbligatorie. In caso quindi di omissioni, ritardi o insufficienti versamenti o di tardiva, omessa o errata dichiarazione, il contribuente può sanare la sua situazione tributaria ricorrendo spontaneamente al ravvedimento operoso.

Il suo perfezionamento però si realizza solo mediante il pagamento del tributo omesso, comprensivo delle sanzioni ridotte, in percentuale in base ai giorni di ritardo rispetto alla data di scadenza originaria o con la presentazione della dichiarazione nel caso di tributi non autoliquidabili. Inoltre, un altro elemento imprescindibile ai fini di perfezionamento del ravvedimento è che la violazione commessa non deve essere stata notificata o accertata dall'Amministrazione Comunale.

Nel caso di tributi in autoliquidazione il contribuente può determinare le sanzioni dovute in base ai giorni di ritardo nel pagamento:

- Sanzione ravvedimento sprint: 0,1% e interessi di mora allo 0,1% se il pagamento avviene entro 14 giorni dalla scadenza;

- Sanzione ravvedimento breve: 1,5% se il pagamento avviene tra il 15° ed il 30° giorno;

- Sanzione ravvedimento intermedio: 1,67% (1/9 del minimo, pari al 15%) se la regolarizzazione avviene entro 90 giorni.

- Sanzione ravvedimento lungo: 4,2% (1/7 del minimo) se la regolarizzazione avviene entro 2 anni o entro la seconda dichiarazione successiva.

- Sanzione ravvedimento lunghissimo: 5% (1/6 del minimo) se la violazione viene sanata oltre i 2 anni o oltre 2 anni della dichiarazione successiva.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Normativa di riferimento: 
L'istituto del ravvedimento è previsto dall'art. 13, comma 1 del D. Lgs. 18.12.1997 n. 472 e s.m.i., comprese le riduzioni delle sanzioni previste dall'art. 13 del decreto legislativo 18.12.1997 n. 471 e s.m.i..
Come fare domanda: 

L'istanza deve essere presentata in carta semplice, debitamente motivata con allegata l'eventuale documentazione a supporto della richiesta del ravvedimento.

Tempi: 
Rispetto ai giorni di ritardato pagamento e/o dichiarazione
Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Servizio Tributi
Ufficio del procedimento: 

SERVIZIO TRIBUTI
Tel. 0585 490490 - 490492 Fax 0585 490274
orario di apertura: da lunedì a venerdì 08:45/12:45 - martedì e giovedì anche 15:30/17:30
PEC: comune.massa@postacert.toscana.it

Responsabile atto finale: 

Dirigente Responsabile del Tributo
Dott.ssa Antonella Bugliani
Tel. 0585 490611 - email: antonella.bugliani@comune.massa.ms.it

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

SERVIZIO TRIBUTI
Tel. 0585 490490 - 490492 Fax 0585 490274
orario di apertura: da lunedì a venerdì 08:45/12:45 - martedì e giovedì anche 15:30/17:30
PEC: comune.massa@postacert.toscana.it

Previsione del silenzio assenso: 
Si
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Tempi definiti per legge : 
Si
Possibilità di autodichiarazione: 
SI'
Data ultima modifica: 
19/03/2021
Carta dei servizi: