Torna indietro

Istanza di autotutela amministrativa sugli atti tributari

Oggetto e descrizione del procedimento: 

L’istituto dell’autotutela è il procedimento che determina l’annullamento e/o la revisione dell’atto emanato dall’Ente prevede la congiunta sussistenza di un atto riconosciuto illegittimo od infondato e da uno specifico, concreto ed attuale interesse pubblico alla
sua eliminazione o modifica. Tale interesse sussiste ogni qualvolta si tratti di evitare o chiudere in un tempo congruo il contenzioso inutile ed oneroso, nonché quando si tratti di assicurare che il contribuente sia destinatario di una imposizione giusta e conforme alle regole dell’ordinamento, fatte salve, in quest’ultimo caso, la salvaguardia delle esigenze di certezza delle posizioni giuridiche coinvolte.
Il procedimento di autotutela può essere iniziato su istanza della parte, ma anche d'ufficio.
Soltanto il provvedimento finale di annullamento o di riforma parziale/totale va comunicato
all’interessato. Se è pendente ricorso, l’atto di annullamento o riforma va trasmesso anche
all’organo giurisdizionale per la conseguente pronuncia di cessazione della materia del contendere.

ATTENZIONE: GLI ORARI DEGLI UFFICI SOTTO RIPORTATI SONO MODIFICATI A DECORRERE DAL 2 novembre 2020 A SEGUITO MISURE DI CONTENIMENTO CORONAVIRUS. CONSULTA QUESTO LINK:
http://www.comune.massa.ms.it/pagina/orario-di-apertura-uffici-comunali

Normativa di riferimento: 
D.L. n. 564/1994 - Legge n. 212/2000
Come fare domanda: 

L'istanza di autotutela deve essere indirizzata al Dirigente responsabile del Tributo dell'Ente da presentare:
- all' Ufficio Protocollo direttamente in orario di apertura al pubblico (da lunedì a venerdì 8:45/12:45 e martedì e giovedì anche 15:30/17:30);
- inviata per posta all'indirizzo: Ufficio Protocollo Comune di Massa, via Porta Fabbrica, 1- 54100 Massa;
- inviata per PEC all'indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it

Modulistica necessaria e allegati: 

L'istanza deve essere presentata in carta semplice e/o utilizzando il modello editabile allegato, debitamente motivata con allegata l'eventuale documentazione a supporto della richiesta di autotutela.

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: 
Servizio Tributi
Ufficio del procedimento: 

SERVIZIO TRIBUTI
Tel. 0585 490490 - 490492 – Fax 0585/490274
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:45/12:45 ed il martedì e il giovedì anche 15:30/17:30.
PEC: comune.massa@postacert.toscana.it

Responsabile atto finale: 

Dirigente Responsabile del Tributo
Dott. Maurizio Tonarelli
Tel. 0585 490611 - email: maurizio.tonarelli@comune.massa.ms.it

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni: 

SERVIZIO TRIBUTI
Tel. 0585 490490 - 490492 – Fax 0585/490274
Orario di apertura: da lunedì a venerdì 8:45/12:45 ed il martedì e il giovedì anche 15:30/17:30.
PEC: comune.massa@postacert.toscana.it

Previsione del silenzio assenso: 
No

Strumenti di tutela

Contro il provvedimento conclusivo del procedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (D.lgs. 104/2010) entro 60 giorni dalla notifica o dalla pubblicazione dell'atto impugnato o dalla sua conoscenza ad esclusione (a meno che non si tratti di provvedimenti in materia di appalti per i quali si deve presentare ricorso entro 30 giorni). In alternativa è ammesso altresì ricorso straordinario al Capo dello Stato, per motivi di legittimità rientranti nella giurisdizione del giudice amministrativo, entro 120 giorni dalla notificazione o dalla piena conoscenza del provvedimento (DPR 1199/71). Se si è fatto ricorso al TAR non si può fare ricorso straordinario e viceversa.
Ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di Massa Carrara
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Segretario generale - Tel. 0585 490398 - email: segretario.generale@comune.massa.ms.it
Possibilità di autodichiarazione: 
SI'
Data ultima modifica: 
19/03/2021
Carta dei servizi: