Torna indietro

Attività economiche e produttive

Riconoscimento Botteghe storiche per anzianità, pregio o miste

Con l’approvazione in Consiglio Comunale del regolamento “ Valorizzazione dei luoghi del commercio” ( Deliberazione di C.C. n. 191/2020) è stato disciplinato il procedimento per il riconoscimento della Bottega Storica per anzianità, pregio o miste ( anzianità ed elementi di pregio).
L’impresa interessata ad ottenere il riconoscimento e la conseguente iscrizione nell’Albo delle Botteghe storiche del Comune di Massa, deve presentare un’istanza in bollo contenente tutte le informazioni richieste dal regolamento.

Tesserino hobbisti Regione Toscana

Sono mercatini degli hobbisti i mercatini che si svolgono sul territorio del Comune di Massa ai quali sono ammessi a partecipare persone fisiche che vendono o barattano merci da loro prodotte in modo saltuario od occasionale. Le merci poste in vendita o barattate non possono avere il prezzo unitario superiore a € 100,00 per un valore complessivo, sul banco di vendita, non superiore a € 1000,00.
Possono partecipare ai mercatini degli hobbisti le persone fisiche in possesso dei requisiti morali previsti dalla legge Regione Toscana n. 62/2018.

Iscrizione nel Registro De.C.O.

La tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali costituiscono una risorsa di sicuro valore economico, culturale e turistico, nonché uno strumento di promozione dell’immagine della Città.
Proprio per dare corso al progetto di valorizzazione delle tradizioni locali, il Comune di Massa ha istituito il marchio identificativo De.C.O ( Denominazione Comunale di Origine), approvando con deliberazione di Consiglio Comunale n.4 del 12/01/2017, il Regolamento che disciplina le modalità, i criteri per ottenere il riconoscimento De.CO.

Spettacoli pubblici temporanei

Per meglio comprendere gli intendimenti del decreto legislativo 222/2016, è importante esplicitare l’iter legislativo che ha condotto ad esso, a partire dall’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124 (12) in cui erano stati individuati i procedimenti oggetto di “Segnalazione certificata di inizio attività, silenzio assenso, autorizzazione espressa e comunicazione preventiva”.

Iscrizione all'elenco degli operatori economici

Annualmente il Comune pubblica un avviso per l’istituzione dell’elenco di operatori economici per l'affidamento dei servizi tecnici di architettura e ingegneria relativi a lavoro pubblico, ai sensi dell’articolo 157, comma 2 e dell’articolo 36, comma 2, lett.b) del D.Lgs. 50/2016 per importi del corrispettivo inferiori a 100.000 euro.
E' comunque possibile presentare richiesta di iscrizione all’Elenco (soggetti di cui all’articolo 46, comma 1 del Decreto legislativo n.50/2016) in qualsiasi momento dell'anno.

Autorizzazione per installazione impianti e cartellonistica

Rilascio di autorizzazioni per l'installazione di impianti e cartellonistica pubblicitaria ai privati.

Iscrizione ai servizi on line

Per accedere ai servizi della pubblica amministrazione è sempre più richiesto l’utilizzo di identità digitali, come previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

Certificazione sostituto d'imposta su istanza di parte.

Nel caso in cui il percettore di redditi di lavoro dipendente e assimilati, di redditi di lavoro autonomo, provvigioni e di redditi diversi non riceva la certificazione unica d'ufficio nei tempi previsti dalla normativa, può fare istanza di rilascio della stessa.

Certificazione crediti su istanza di parte

La certificazione dei crediti della Pubblica Amministrazione è un'attestazione ufficiale che viene rilasciata su istanza presentata da qualunque impresa individuale, società, persona fisica che abbia un credito per contratti di somministrazione, fornitura e appalti, al fine di consentire al creditore la cessione pro soluto a favore di banche o intermediari finanziari riconosciuti dalla legislazione vigente.

Autorizzazione alla custodia, conservazione e utilizzo di gas tossici

Per ottenere il rilascio dell'autorizzazione relativa ai gas tossici - che deve essere richiesta da tutte le imprese che intendono custodire, conservare, utilizzare gas tossici - occorre presentare al Comune una domanda, per ognuno dei gas tossici per i quali si richiede autorizzazione, corredata di tutta la documentazione necessaria.
Verrà rilasciata un'apposita autorizzazione per ciascuno dei gas.

Pagine

Subscribe to RSS - Attività economiche e produttive